10 consigli su come dare al tuo kite una doppia vita

Dobbiamo sempre tenere a mente che l’attrezzatura da kite è molto sensibile ai nostri comportamenti. 

Spesso i kiters non prestano molta attenzione alle procedure base per mantenere la propria attrezzatura in perfetto stato a lungo.
Con alcuni semplici rituali possiamo prolungare di molto la vita dei nostri kite.
Stiamo parlando di attrezzatura abbastanza costosa, e tutti probabilmente saranno d’accordo che è meglio spendere qualche minuto in più per mantenerla al meglio.
Un’altra buona ragione per farlo è direttamente connessa alla sicurezza: ti sentirai più sicuro quando sei certo che tutte le parti del tuo kite funzionano alla perfezione.
Il tuo portafoglio e la tua sicurezza sono due fattori importantissimi!

Iniziamo ad elencare ciò di cui dobbiamo prenderci cura prima della nostra sessione di kite con alcune semplici regole:

  1. Evitare sempre i nodi sulle linee. questi possono rendere le linee fino al 50% più deboli e quindi più facilmente soggette a rottura.
  2. Controllare sempre le carrucole, evitando che si riempiano di sabbia, può evitare malfunzionamenti e quindi comportamenti pericolosi ed imprevedibili del nostro kite.
  3. Testare sempre lo sgancio di sicurezza sulla spiaggia, prima di uscire, e pulirlo dalla sporcizia e dalla sabbia. Non vorremmo mai che fallisse in caso di necessità. Quindi prendiamoci qualche istante per provare la sicura ogni tanto: ci renderà più veloci e ci darà più confidenza nell’attivarla, se necessario.
  4. Controllare le viti della tavola per evitare di perdere pads, maniglia, o pinnette.
  5. Evitare il self launch. Lanciamo il kite da soli solo se è strettamente necessario: facendolo il kite si usura, strisciando sul terreno; inoltre potrebbero esserci oggetti affilati sulla spiaggia, come conchiglie o sassi, che possono facilmente tagliare il kite.
  6. Disporre bene il kite sulla spiaggia, prima di iniziare a gonfiarlo, in modo da evitare che i bladder si attorciglino o si spostino al suo interno, e quindi esplodano mentre stiamo gonfiando.
  7. Non infilare troppo a fondo il beccuccio della pompa all’interno della valvola, per evitare che si allarghi causando delle perdite anche quando è chiusa.
  8. Trasportare il kite all’interno di una sacca appropriata, specialmente in auto: è rischioso riporre il kite senza protezioni nel portabagagli insieme al resto dell’attrezzatura mentre andate nel vostro spot preferito. Ricordate che ci sono molti oggetti affilati, tipo le pinne della tavola, che possono tagliare il tessuto del vostro kite.
  9. Non lasciare il kite per ore gonfio sulla spiaggia: il tessuto perderà il colore e la sua originale resistenza prima del tempo. I raggi uv sono letali per il tessuto di cui sono fatti la maggior parte dei kite, quindi meno sole prende più resterà elastico e resistente.
  10. Se proprio non potete evitare di lasciare il vostro kite per molto tempo sulla spiaggia, sgonfiate un po’ la leading edge in modo da evitare che, con il calore, l’aria al suo interno si espanda gonfiandolo più del dovuto, cosa che può facilmente provocare esplosioni dei bladder.

Ricordate che le performance della vostra attrezzatura sono direttamente influenzate dai vostri comportamenti e se avete in previsione di venderla in futuro questo è un motivo in più per mantenerla al meglio!

Buon Vento,

Simone