Capo Verde – il report

Tornare è stata dura, soprattutto dopo un viaggio che ci ha regalato 6 giorni su 7…

Domenica 11 all’aeroporto di Bergamo ci aspettava un volo con scalo a Casablanca con destinazione Capo Verde, lo scopo principale come il solito era quello di spaccarsi di kite anche se in realtà guardando un attivo l’80% dei passeggeri sembrava più che altro un viaggio organizzato da un centro anziani per fare una gita a Lourdes, dopo 8 lunghissime ore di volo, scali, carburante ecc ecc alle 13.00 ca. siamo atterrrati a Sal dove ci aspettava vento discretamente debole e 27 gradi ca. svolte tutte le formalità del caso abbiamo passato le poche ore di sole per organizzare tutto per la giornata di kite del giorno seguente.

Il resort in qui abbiamo alloggiato è il Criuola Club che tutto sommato non è niente male come qualità prezzo, devo segnalare che a metà vacanza mi è stata rubata all’interno del villaggio una barra Slingshot e che la direzione se n’è praticamente fregata della cosa, poco seria la cosa, quindi ocio!

Torniamo al kite, da martedì fino a domenica siamo rimasti in balia di vento forte (sempre sopra i 20 knots e onde belle grosse) lo spot è stato sempre kite beach a parte la prima mattina di fronte al resort.

Il vento entra onshore ed è bello costante si esce principalmente con le 9-10m indossando costume e magliettina in neoprene.

 

Nei prossimi giorni andrò avanti con i dettagli, adesso è veramente dura scrivere, passare da 27 gradi e 20 nodi a -2 e 0 nodi non da certo l’ispirazione per scrivere… speriamo come sempre che arrivi vento!

 

Come ad ogni kitetrip oltre a belle giornate di sport si torna a casa con tanti nuovi amici kiters e non, volevo ringraziare tutti per la compagnia, sperando di poter viaggiare insieme quanto prima.

 

 

Best Wind

Federico