Grado Pineta – Kiter in gravi condizioni

GRADO Ha perso il controllo del suo kite, non riuscendolo più a governare, ed è finito rovinosamente sulla spiaggia fangosa, fino a rimbalzare contro gli scogli, a Grado Pineta. È accaduto ieri pomeriggio a un giovane trentenne di Nova Gorica, Elvir Alibabic, mentre era alle prese con il kitesurf, una variante naturale del surf. L’uomo, secondo quanto si è potuto apprendere, è stato rinvenuto esanime e con il volto coperto di sangue. Poi si è ripreso, ma le sue condizioni erano tali da richiedere l’intervento dell’elicottero del 118 che lo ha trasferito all’ospedale di Udine. Le sue condizioni, secondo quanto è stato riferito dagli operatori sanitari, sono state ritenute gravi. Il fatto è accaduto poco dopo le 17, in un’area di litorale piuttosto impervia e difficile da raggiungere a piedi, tra il Gradualis e la zona dei campeggi. L’uomo, dunque, mentre stava praticando l’attività di kitesurf, all’improvviso si è trovato in balia del vento non riuscendo più a riprendere il controllo del suo paracadute. A quel punto, il trentenne è caduto in una zona fangosa, per poi ”rimbalzare” contro le rocce battendo il viso sugli scogli. A notare il giovane in difficoltà sono stati due vigili urbani in servizio che si trovavano lungo la diga. Sono pertanto intervenuti in aiuto e hanno subito constatato la gravità della situazione. L’uomo, infatti, aveva il viso insanguinato e aveva perso conoscenza. L’infortunato è successivamente rinvenuto, ed è stato opportunamente sedato. Nel frattempo sono giunti gli operatori sanitari del 118. È stato richiesto anche l’intervento dei vigili del fuoco, partiti da Monfalcone attrezzati di un’imbarcazione. I pompieri hanno provveduto a recuperare il ferito consegnandolo ai sanitari. Da qui, dunque, l’arrivo dell’elicottero che è atterrato su un dosso vicino. L’uomo è stato quindi trasferito all’ospedale di Udine. La zona di Grado Pineta è molto frequentata dagli appassionati di kitesurf e anche ieri, prima del cambiamento delle condizioni meterologiche, con l’innalzarsi del vento, c’erano diversi sportivi intenti a praticare il kitesurf. Sul posto sono giunti anche i carabinieri di Grado. Momenti febbrili, dunque, con il recupero del ferito, tradito forse proprio dalle mutate condizioni meteo. La zona di Grado Pineta è molto isolata, impervia e ieri, considerate le circostanze, si è rivelata davvero insidiosa.

 

In bocca al lupo al povero Elvir Alibabic, auguri di buona guarigione da tutto lo staff e gli utenti di kitesurfer.it

 

grado pineta kite