Incidente al lago

Ciao ragazzi, Oggi il lago di santa croce ci ha regalato una giornata fantastica con un vento sempre sopra i 13 nodi! Purtroppo però la notizia non è questa, infatti l’attenzione di tutta la spiaggia di farra è stata attirata dall’ambulanza in spiaggia tra ai kite. Un kiter infatti è arrivato di collo sulle linee di un kite appena caduto in acqua. Testimoni raccontano  che il kiter sia arrivato autonomamente in spiaggia ma che dopo aver atterrato il kite si sia accasciato a terra. Aveva 2 tagli a i lati del collo ed un ematoma viola sotto il mento. l’ambulanza non è partita a sirene spiegate. Non abbiamo avuto altre notizie nel corso del pomeriggio, ma penso che domani i giornali ne parleranno.

Simone

8 pensieri su “Incidente al lago

  1. David

    Queste sono le occasioni che fanno tremare le gambe a chi non ha un’assicurazione specifica kite contro terzi. Io ogni anno la rinnovo tramite Dimensione kite con sede al lago di Santa Croce. Con € 35 mi tutelo da qualsiasi azione legale – se dovessi far male – com’è successo domenica a qualche kiter o bagnante.
    Buon Vento a tutti.
    David.

  2. Martino Furlan

    Concordo in pieno con David, da quando ho fatto il corso Kite con DIMENSIONE KITE frequento il lago
    e vedo molti che entrano in acqua ma non credo che tutti siano in regola con l’assicurazione
    perchè non sono iscritti a nessuna associazione sportiva ..
    L’associazione Dimensione Kite ASD con sede al lago è presente con i loro istruttori Federali F.IV.
    sono sempre disponibili a tesserare chiunque abbia fatto un corso Kite di primo livello
    Con soli 35 Euro vi togliete almeno il pensiero dell’assicurazione contro terzi
    e credetemi l’incidente può sempre accadere a tutti sia che siate Beginner o che siate dei Prò .

    Buon vento a tutti

    Martino

  3. Raffaele

    Confermo e quoto quello detto da David. Io sono un corsista di Dimensione kite e questo è uno sport meraviglioso che però presenta punti di pericolosità. Essere assicurati ora come ora è fondamentale e visto che le assicurazioni negli ultimi 7-8 anni si sono aperte agli sport estremi (bmx-snowboard-skydive-etc.), anche privatamente meglio avere le spalle coperte che essere, in caso di incidente, esposti ad affrontare rogne che non finiscono mai,soprattutto verso terzi.Poi se non si conosce il posto o si va per sentito dire, ritengo più opportuno essere cauto e chiedere a chi è del posto. Inoltre in posti dove si pratica sport ce ne sono di associazioni e spendere 35 euro, per avere una copertura in più, non si passa di certo per sfigati ( perché è anche quello il pensiero che passa nella testa di molte persone che si avvicinano a sport come il kite o per esempio lo snowboard)
    Raffaele

  4. Stefano

    Confermo che Dimensione Kite offre un ottimo pacchetto per godersi al meglio questo magnifico sport in serenità ad un prezzo competitivo. Seguito da persone molto competenti, simpatiche e grande amanti del Kitesurf.
    Se non l’avete già vi consiglio di contarli per ulteriore info.
    Buon vento a tutti

  5. Simone Terra Autore articolo

    Ma Tobia Vi paga per fargli pubblicità???
    scherzo! avete perfettamente ragione, l’assicurazione è indispensabile!
    comunque vi aggiorno: il kiter ferito sta bene, la sera dell’incidente era già tornato al sarathei.