Kite sharing – Idea di un kiter del lago di Iseo

Spesso chi fa kite in luoghi “sfortunati” e poco frequentati come sul lago d’iseo ed acquista principalmente attrezzatura usata ha problemi a conoscere e provare le caratteristiche delle innumerevoli vele sul mercato.
questo soprattutto se nn si è clienti fissi di un tal negozio, se non si è tesserati con determinate associazioni sportive e se nn vengono organizzate giornate di test negli spot vicini.

premesso che sul nostro lago nn esistono spazi x partire in autonomia e credo che nessuno offra un servizio di lift, sarebbe a mio avviso interessante proporre un’alternativa ai soliti noleggi e lift costosissimi.

Nessun lucro e conoscere gente che condivide la passione del kitesurf è lo spirito della proposta. l’idea è nata quando alcune persone che mi hanno visto uscire in barca per fare kite mi hanno chiesto il costo del servizio. io ho risposto che nn c’era nessun costo e che si poteva organizzare un’uscita per fare kite insieme.. risultato: qualche bella uscita in compagnia e un paio di amici kiters in più con i quali sono in cottatto e che presto spero di andare a trovare x fare kite dalle loro parti..

Io ed i miei 3 amici kite-dipendenti siamo attrezzati di gommone e varie vele tra cui ss fuel, link, rev, turbo 2, turbo3 best waroo e tra qualche giorno rrd obsession.
Metteremmo a disposizione tutto, insegneremmo a prepare l’attrezzatura per uscire in barca etc..e se chi si aggrega ha una vela diversa dalle nostre ci potrà dare qualche dritta e condividerla a sua volta con noi!

Il prezzo di tutto??? 5 o 7 euro di benzina a testa!! è la cifra che spendiamo mediamente x uscire in barca, seguirci tt il giorno a vicenda e rientrare..

Vincoli locali importanti:

1) vento 10/15 nodi e quindi vele da 11 a 14 mq
2) autonomia in acqua (nn siamo una scuola ma semplicemente dei kiters)
3) posto in barca per max 1 o 2 persone esterne al nostro gruppo
4) il nostro modo di uscire in sicurezza consolidato negli ultimi anni (max 2 o 3 vele in acqua e si esce a turni di mezz’ora quaranta minuti per garantire a tutti l’uscita e seguire in tutta sicurezza chi è fuori x eventuali rilanci dalla barca, “scrociamento” di cavi, risalite in barca veloci se si scarroccia troppo, recuperi tavole etc)
5) birretta rituale al rientro

cosa ne pensate??

 

Francesco

4 pensieri su “Kite sharing – Idea di un kiter del lago di Iseo

  1. vittorio

    La tua idea è molto interessante, anche se l’articolo è un pò datato.
    Io abito a Sarnico e sto iniziando questo sport, consapevole del fatto che le condizioni per accedere al lago non sono le migliori.
    Quindi se la tua proposta è ancora valida tienimi in considerazione (mio cell. 3472596315)
    Un saluto
    Vittorio