IMAG0514

Miracolo al morto

Venerdì 6 luglio è stata una giornata speciale. A causa di una serie di temporali verificatisi durante la mattinata il lago di santa croce non si accendeva e non sembrava dare alcuna speranza, ma verificando su Cheventofa.com ho visto che l’anemometro del lago morto dava 15-16 nodi, direzione sud. Normalmente questo si verifica alla mattina, o meglio, il termico inizia durante la notte e dura fino all’alba, fino a quando il sole spunta da dietro il cansiglio ed inizia a riscaldare il fondo valle. Invece venerdì le perturbazioni hanno provocato uno spostamento di masse d’aria da nord a sud che è durato fino a metà pomeriggio. Appena possibile sono andato al lago Morto per verificare la situazione con i miei occhi e naturalmente già altri 4 kiters erano accorsi lì, tra cui ovviamente “il Principe”. Il vento era bello teso e sostenuto, senza buchi, senza raffiche e, considerato che l’anemometro è dietro gli alberi che sono li sulla spiaggetta, io e gli altri abbiamo convenuto che i nodi erano almeno 18. Io planavo tranquillamente con il 7 metri, e gli altri usavano 8 e 9 metri.

Bello! Peccato che gli orari in cui il vento è sfruttabile al lago morto siano proibitivi. Madre natura però ha pensato a tutto, se facesse vento al pomeriggio ed andassimo tutti li, ci sarebbe un traffico pazzesco, viste le dimensioni del lago.

qui una foto scattata  a fine sessione quando il vento era calato:

IMAG0514