santa croce 30 marzo – quello che l’anemometro non dice

Oggi c’era qualche nuvoletta ma a mezzogiorno al lago c’era già vento.. Bucatissimo! Rafficatissimo! Era difficile fare kite: momenti in cui la vela non stava su erano alternati a botte pazzesche in cui qualunque kite tirava troppo.

Dopo una pausa intorno alle tre in cui il vento ha snobbato tutta la zona nord est del lago – mentre nell’angolino a nord ovest si capiva chiaramente che ce n’era parecchio – finalmente la situazione ha iniziato a stabilizzarsi… Ma proprio in quel momento degli omini su un gommone a motore sono spuntati dal nulla ed hanno avvisato tutti che alle 15.30 sarebbe arrivato il canadair a caricare acqua e che pertanto, per la nostra sicurezza, avremmo dovuto andarcene. In effetti, considerate le raffiche che c’erano, non mi sarei sentito al sicuro se un aereo pieno di 9 tonnellate d’acqua mi fosse passato a 50-60 metri dalla testa dopo aver virato a 4 passi da me. Quindi, rammaricati, siamo andati a riva ad aspettare di vedere le manovre del canadair che ovviamente non è arrivato: Sarebbero stati dei pazzi a volare li! Speriamo che abbiano trovato un altro lago dove rubare acqua e che domani il vento sia meno incazzato.

Un ultima cosa, hanno messo il parcometro. Portate gli spiccioli!!!

Ci vediamo domani al lago!

Simone